GIM-18843
top of page
Cerca

PRESIDENTE SENZA ATTRIBUTI?


MARCELLO FOA

La mancata elezione di Marcello Foa alla presidenza della RAI crea una situazione paradossale che vede il “candidato” proposto dal governo ed osteggiato da PD, Forza Italia e LEU, investito dei poteri di Presidente senza essere Presidente

L’articolo 22 dello Statuto della RAI recita, infatti, che “La nomina del Presidente del consiglio di amministrazione è effettuata dal consiglio medesimo nell’ambito dei suoi membri e diviene efficace dopo l’acquisizione del parere favorevole, espresso a maggioranza dei due terzi dei suoi componenti, della Commissione parlamentare per l’indirizzo generale e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi di cui all’articolo 4 della legge 14 aprile 1975, n. 103, e successive modificazioni.”

Al capo 3, si legge: “Il consiglio di amministrazione può nominare tra i suoi membri, senza compensi aggiuntivi, un Vice Presidente. Al Vice Presidente possono essere attribuiti esclusivamente i poteri di sostituzione del Presidente in caso di sua assenza, impedimento o vacanza di carica. La nomina alla carica di Vice Presidente diviene efficace dopo che sia divenuta efficace quella del Presidente ai sensi del precedente articolo 22.1. In mancanza di un Vice Presidente, la funzione e i poteri del Presidente sono esercitati dal consigliere più anziano di età.”

Se l’italiano non è un’opinione (come per me la matematica) sembra chiaro che mancando il Presidente e, di conseguenza, il Vice Presidente, i poteri del Presidente sono esercitati dal consigliere più anziano.

E, guarda caso, chi è il consigliere più anziano del CDA? Proprio Marcello Foa!!!

Sulla base dello Statuto RAI, quindi, Marcello Foa, che non è stato eletto Presidente, è di fatto il Presidente dell’organismo sino a quando non viene eletto un Presidente!!!

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

PAROLE SANTE

https://www.facebook.com/torinocittametropolitana/videos/985822628927617 Verità assoluta!!

bottom of page